ALBARONE
ALBARONE

Slide
Marco Bonfante

Ho conosciuto l’uva Albarossa nel settembre del 2004, me ne sono subito innamorato. L’acino piccolo, la buccia spessa e croccante che spremuta mi ha impiastricciato le dita di un colore violaceo intenso come l’inchiostro. Era una novità dolcissima. Masticandone la buccia ho percepito la ricchezza dei tannini. Da enotecnico ne ho capito la potenzialità, data l’alta percentuale di buccia in relazione alla polpa, per produrre un vino di grande struttura, concentrazione e longevità.
Ma questo non mi bastava, volevo produrre un vino diverso dai rossi tradizionali che si producono in Piemonte.

Mi sono preso qualche giorno di vacanza a Verona per visitare alcuni amici produttori di Amarone, volevo informarmi sulle tecniche di appassimento, il momento giusto per la raccolta, quali i contenitori ed i sistemi di ventilazione più idonei.

E’ iniziato tutto così !!

Il vitigno Albarossa nacque nel 1938 grazie al prof. Giovanni Dalmasso, che unì geneticamente il Nebbiolo di Dronero detto Katus (fiore) e la Barbera (polline) per creare un nuovo vitigno. Negli anni ‘80 del Novecento venne vinificato per la prima volta dal prof. Mannini, del CNR di Torino, dando inizio alla sperimentazione presso la Tenuta Cannona, centro sperimentale vitivinicolo della regione Piemonte. I primi impiantamenti a fini commerciali risalgono ai primi anni 2000, mentre la prima DOC con la denominazione “Piemonte DOC Albarossa” è del 2009.

Al giorno d’oggi, tra le pochissime cantine che producono un vino con uve Albarossa in purezza, si inserisce la nostra cantina con il nostro fiore all’occhiello: l’Albarone.
Ad una scrupolosa selezione in vigneto, segue un processo di appassimento di una parte della produzione, integrata al momento della pigiatura con l’uva fresca rimasta a maturare sulla pianta.

Per Marco è stato un sogno iniziato nel 2007, che oggi è diventato una realtà molto concreta. L’obbiettivo era produrre un vino longevo, di grande struttura, proponendo una novità di sensazioni e aromi nel panorama della vitivinicoltura piemontese.

Vitigno

 

100% Albarossa

 

 

Degustazione

 

Nel bicchiere l’Albarone stupisce già per il suo colore violaceo intenso. Al naso è uno spettacolo di profumi di ciliegia matura, prugna, frutti di bosco e spezie, con una nota balsamica. In bocca esprime tutta la sua potenza: è estremamente polposo, tannico ma morbido e presenta una concentrazione di frutto eccezionale. È molto persistente, con una dolcezza che rivela un gusto di mora e prugna matura. Questo vino comincia ad esprimere la sua reale complessità dopo 5-6 anni di affinamento in bottiglia. Conservato a temperatura costante di 12°-14°C potrà essere degustato anche oltre i 25 anni.

 

 

Temperatura di servizio

 

16°-18°C


ACQUISTA ORA

Abbinamenti gastronomici

L’Albarone si abbina perfettamente a piatti di carne molto strutturati come il guanciale con riduzione di vino rosso, o lo stracotto di vitello. Eccezionale l’abbinamento con pappardelle al sugo di cervo e castagne.
Con l’affinamento è molto interessante l’accostamento con i dessert, come per esempio il tortino di cioccolato con cuore fondente o il castagnaccio al cioccolato.

PREMI

96

1° BEST ALBAROSSA OF ITALY | Albarone Albarossa DOC Piemonte 2015 | PI 96

Annuario dei Migliori Vini Italiani 2020 – Luca Maroni

91

3° MIGLIOR VINO ROSSO | Albarone Albarossa DOC Piemonte 2013 | PI 96

Annuario dei Migliori Vini Italiani 2017 – Luca Maroni

GOLD

GOLD | Albarone Albarossa DOC Piemonte 2013

The Grand International Wine Awards 2017 – Mundus Vini

91

Albarone Albarossa DOC Piemonte 2013 | PI 91

Vinitaly International Wine Guide – 5StarWines 2017

94

Albarone Albarossa DOC Piemonte 2012 | PI 94

Asia Wine Awards Silver 2016 – Decanter

96

3° MIGLIOR VINO ROSSO D’ITALIA | Albarone Albarossa DOC Piemonte 2012 | PI 96

Annuario dei Migliori Vini Italiani 2016 – Luca Maroni

BRONZE

BRONZE | Albarone Albarossa DOC Piemonte 2011

World Wine Awards 2015 – Decanter

96

2° MIGLIOR VINO ROSSO | Albarone Albarossa DOC Piemonte 2011 | PI 96

Annuario dei Migliori Vini Italiani 2015 – Luca Maroni

DOUBLE GOLD MEDAL

DOUBLE GOLD MEDAL | Albarone Albarossa DOC Piemonte 2011

China Wine & Spirits awards 2015 – CWSA

GOLD MEDAL

GOLD MEDAL | Albarone Albarossa DOC Piemonte 2011

China Wine & Spirits awards 2015 – CWSA

96

3° MIGLIOR VINO ROSSO D’ITALIA | Albarone Albarossa DOC Piemonte 2010 | PI 96

Annuario dei Migliori Vini Italiani 2014 – Luca Maroni

96

SILVER MEDAL | Bricco Bonfante 2009

International Wine – Challenge 2013

Altitudine: 250 mt dal livello del mare.
Il suolo ricco di marna calcarea presenta una piccola percentuale di limo. Esposizione a Ovest. Il microclima subisce l’influenza di venti marini che favoriscono l’integrità e la maturazione delle uve. La buona escursione termica permette di avere vini profumati, fini ed eleganti.


Allevamento: Guyot
Densità di impianto: 5500 piante
Raccolta: 70% delle uve inizio Settembre per appassimento, il restante 30% prima metà di Ottobre
Resa per ettaro: 30hl/Ha

Vinificazione

Cantina

Le uve raccolte vengono diraspate e dopo una pigiatura soffice, poste in vinificatori di acciaio per la successiva crio macerazione. Il processo, che dura circa 30 ore, favorisce la massima estrazione dal frutto di profumi, colore e struttura. Successivamente l’Albarone viene affinato per un totale di 30 mesi in botticelle di legno francese da 1000 litri. Prima della messa in commercio, il vino viene affinato per 18 mesi in bottiglia nel nostro magazzino a temperatura costante di 12°C.

Il nostro vitigno Albarossa

Caratteristiche Albarossa

Colore bacca: Bacca nera

Categoria vini: Vini autoctoni

Anno di registrazione: 1977

Autorizzato in regioni: Liguria, Piemonte

Predilige esposizione: Zone collinari, esposizione buona

Epoca maturazione: Maturazione tardiva

Vigoria: Vigoria elevata

Produttività: Produttività elevata, regolare

La storia dell'Abarossa

1930
1977
1990
2001
2010
La Scoperta Il Professor Giovanni Dalmasso Incrocia le uve di Nebbiolo (Chatus) e Barbera ottenendo il primo vitigno di Albarossa
L'Albarossa viene inserito nel Catalogo Nazionale delle Varietà di Vite
Vengono condotti degli studi sull'Albarossa presso la Tenuta Cannona
L'Albarossa entra nella lista dei vitigni adatti alla coltivazione per il Piemonte
Viene Riconosciuta la Denominazione di origine controllata (DOC)

Scopri il nostro prossimo progetto con Albarossa

Duedidue è il nome che racchiude, nel suo significato, l’unione di due vitigni, Albarossa e Cabernet Sauvignon, che sono alla base della produzione di uno dei cru della cantina.
Questi due uvaggi si completano a vicenda esaltando le caratteristiche l’uno dell’altro, come i fratelli Bonfante. Duedidue, simbolicamente, rappresenta infatti Marco e Micaela che, pur avendo caratteri totalmente diversi, sono perfettamente complementari e collaborano fattivamente per portare avanti la tradizione vitivinicola della propria famiglia. La prima annata di questa nuova etichetta vedrà la luce nel 2022 e noi tutti stiamo già aspettando trepidanti.

Entra a far parte del nostro Wineclub esclusivo. Ti saranno riservate news, promozioni e offerte esclusive